it en

MAXXI – ArTapes

Il nuovo allestimento della collezione permanente del MAXXI, comprende anche una videogallery permanente ad ingresso libero, realizzata insieme ad In Between Art Film,
 

In parallelo al nuovo allestimento della collezione, artapes inaugura il suo primo ciclo espositivo con una rassegna che amplia i temi della mostra The Place to Be, quali i concetti di casa e città, qui estesi alle due azioni che accompagnano le esperienze di questi luoghi:lo stare e il camminare. Lo spostamento, il viaggio, l’abitare, i concetti di confine, identità e intimità legati alle proprie radici e ai luoghi vissuti sono i principali temi affrontati dagli autori dei video selezionati. Quattordici artisti, parte della collezione
permanente del MAXXI, misurano con il linguaggio video le loro posizioni nel mondo, mettendo in evidenza gli aspetti legati all’identità degli ambienti che abitano: dall’intimità dello studio d’artista all’ambiente naturale e artificiale, fino ad arrivare agli spazi collettivi urbani.
 
Dal 6 maggio fino al 20 giugno 2017 la prima rassegna è Walking around the Clock. Un percorso attraverso i video degli artisti in collezione a cura di Monia Trombetta e Luigia Lonardelli, con opere di Lucy + Jorge Orta, Eva Marisaldi, Jean-Baptiste Ganne, Elisabetta Benassi, Gal Weinstein, Tessa Manon, Den Uyl, Hans Op de Beeck, Marinella Senatore e Luca Maria Patella. Questo ciclo di proiezioni affronta il concetto di casa e città, partendo dalle due azioni che accompagnano le esperienze di questi luoghi: lo stare e il camminare.
I video in programma affrontano i temi dello spostamento, il viaggio, l’abitare, i concetti di confine, identità e intimità legati alle radici e ai luoghi vissuti: dall’intimità dello studio d’artista, alle contraddizioni del mondo contemporaneo e dell’ambiente naturale e artificiale che ci circonda, passando per gli spazi collettivi urbani.

 

PROGRAMMA

27 giugno – 19 luglio 2017
Chantal Akerman. From the other side,
a cura di Giulia Magno e Giovanna Fazzuoli
Primo appuntamento monografico dedicato a Chantal Akerman, regista, sceneggiatrice e artista belga che rende omaggio alla figura della cineasta raccontando l’incontro tra cinema, documentario e arte e la conseguente ridefinizione del rapporto con lo spettatore.
 
7 settembre – 4 ottobre 2017
Le storie del film d’artista in Italia. Anni Sessanta
a cura di Bruno Di Marino
Un’introduzione generale del cinema d’artista italiano che parte dall’analisi delle sue origini e si sofferma sul contesto artistico degli anni ’60 prendendo in considerazione le relazioni con Roma, la Cooperativa del Cinema indipendente ma anche i rapporti con la produzione internazionale.

 

14 novembre – 18 Dicembre 2017
Home Beirut. Sounding the neighbors.
Rassegna realizzata in occasione della mostra dedicata alla città riconosciuta come capitale del Medio Oriente. La storia di Beirut e la sua progressiva trasformazione offre una lezione di sopravvivenza e civiltà. Questa complessità si rivela nelle opere di artisti come Ziad Antar, Roy Dib, Lamia Jorige, Joana Hadjithomas & Khalil Joreige, Rania Stephan, Jalal Toufic.

per maggiori informazioni visitate: http://www.maxxi.art/

terra-animata-4
Luca Maria Patella, Terra Animata, 1967, 7’
Malik-Nejmi-FotoMalikNejmi_web
Malik Nejmi, 4160, 2014, 34’
Video still. Il suolo -l'arciere
Tessa Manon Den Uyl, URV-ARA il suolo, 2010, 14’
Nui-Simu_per_stampa_web
Marinella Senatore, Nui Simu (THAT’S US), 2010, 15’
Screen Shot 2017-05-22 at 15.59.33