it en

Rä di Martino

La controfigura

“La guerra è cominciata. Il nostro paese è stato invaso. Hanno già occupato la prima piscina!” - Eugène Ionesco

Una troupe è in Marocco e sta tentando di realizzare il remake del film culto americano in cui un uomo in costume da bagno decide di attraversare la città nuotando di piscina in piscina, come se si trattasse di un flusso d’acqua continuo e privo di interruzioni.
La troupe è alla ricerca delle piscine giuste e utilizza una controfigura per provare le sequenze in cui l’uomo in costume da bagno corre per le strade polverose della città in cerca del percorso del personaggio.
Per la troupe è l’occasione di incontrare ex-pats e nativi, interlocutori con i quali parlare del perchè si è deciso di fare questo film oggi e perchè è interessante farlo a Marrakech, una città del deserto che ospita centinaia di piscine e che sta diventando una nuova capitale del golf. Un terreno di gioco per il jet-set internazionale che, oltre le mura delle proprie ville, costruisce mondi ideali, totalmente impermeabili a ciò che li circonda e in netto contrasto con la realtà locale.
Forse davvero o forse solo nell’immaginazione della regista, finalmente si girano alcune scene. La controfigura è sostituita da un carismatico protagonista che incontra amici, amori e amanti e che adesso sta tornando a casa seguendo la disposizione delle piscine di cui è disseminata Marrakech…

 

Rä di Martino
Ha studiato al Chelsea College of Art e alla Slade school of Art a Londra prima di andare a vivere a New York dal 2005 al 2010. Le sue opere, video, film e fotografie sono state esposte in musei, gallerie e hanno partecipato a numerosi film festivals in Italia e all’estero in instituzioni quali il PS1 a New York, Palazzo Grassi, la Fondazione Sandretto, MACRO di Roma, HANGAR Bicocca, MCA Chicago, Artists Space NY. Nel 2014 ha partecipato alle Giornate degli autori, Festival del cinema di Venezia vincendo il Premio SIAE e il premio Gillo Pontecorvo, al Salina Doc Film Festival dove ha ricevuto una menzione speciale. Nel 2006 il cortometraggio La camera con Filippo Timi, è prodotto e acquisito dal Museo di Roma MACRO e presentato al Centre Pompidou e al Festival di Locarno.
Il cortometraggio August 2008 con Maya Sansa – un tableaux vivant all’interno di una villa hollywoodiana anni ’50, partecipa al Festival di Rotterdam e viene esposto a Chicago, Berlino, Madrid, Roma e Parigi.
Ha inoltre pubblicato diversi lavori fotografici, tra i quali la serie Untitled (Marilyn) (2004-2013) per la quale ha fotografato ogni anno la tomba reale di Marilyn Monroe e le serie di No More Stars (2010-2013) che documentano set cinematografici abbandonati in deserti del Nord Africa che diventano delle rovine dell’immaginario.

Director:
Rä di Martino

Anno:
2016

Sceneggiatura:
Ra di Martino

Prodotto da:
Marco Alessi & Ra di Martino for Dugong Films
Beatrice Bulgari for In Between Art Film
Snaporazverein & Produzioni Illuminati

Cast:
Valeria Golino e Filippo Timi. Corrado Sassi, Younes Bouab, Nadia Kounda, Nisrine Adam, Ahmed Zaitouni.

filippo-timi_media
valeria-golino_media
totale-golino-timi_media
filippo-timi-golf-club_media
filippo-tuffo_media